• CRT 65

    Il veicolo CRT 65 è un veicolo bimodale strada-rotaia a due assi per peso massimo di 6,5 tonn, idoneo per ispezioni e trasporto di materiali per impianti di segnalamento delle linee ferroviarie. La sua caratteristica è quella di potersi muovere rapidamente da un sito all'altro della linea ferroviaria attraverso spostamenti su strada (non impiegando la ferrovia) e trasformarsi in un veicolo ferroviario con due cabine di pilotaggio (una per ogni senso di marcia) al momento dell'intervento in linea. È costituito da un autocarro di serie al quale vengono applicati i dispositivi necessari per potersi muovere sulle linee ferroviarie. Il mezzo, quando è in assetto ferroviario è un vero e proprio veicolo ferroviario disponendo di motore diesel e trasmissione idraulica sulle ruote ferroviarie, impianto frenante pneumatico con dispositivi frenanti agenti direttamente sulle ruote, sistema di comando e controllo nelle due cabine di pilotaggio, gru idraulica e cassone di carico.
    DOC.VIDEO
     
  • CRT 180

    Il veicolo CRT 180 è un mezzo d'opera strada-rotaia, del peso massimo di 18 tonn, adatto a lavorazioni sulla catenaria delle linee ferroviarie. La sua peculiarità è quella di potersi muovere rapidamente da un sito all'altro della linea ferroviaria attraverso spostamenti su strada e trasformarsi in un veicolo ferroviario al momento dell'intervento in linea. È realizzato trasformando un autocarro di serie mediante l'applicazione dei dispositivi necessari per potersi muovere sulle linee ferroviarie e di una serie da una serie di attrezzature per operare sugli impianti come piattaforma di lavoro, gru e cassone per trasporto di materiali specifici per l'infrastruttura ferroviaria.
    DOC.VIDEO
     
  • CRT 250

    Il veicolo CRT 250 è un mezzo d'opera strada-rotaia a tre assi, del peso massimo di 25 tonn, adatto a lavorazioni sulla catenaria delle linee ferroviarie. La sua peculiarità è quella di potersi muovere rapidamente da un sito all'altro della linea ferroviaria attraverso spostamenti su strada e trasformarsi in un veicolo ferroviario al momento dell'intervento in linea. Si mostra particolarmente adatto alla costruzione di linee ferroviarie in cui la linea stessa non è ancora completa con mancanza parziale di binario. È realizzato trasformando un autocarro di serie (equipaggiato con sei ruote motrici singole particolarmente adatte per entrare/uscire dal binario) mediante l'applicazione dei dispositivi necessari per potersi muovere sulle linee ferroviarie e da una serie di attrezzature per operare sugli impianti come piattaforma di lavoro, gru, cassone per trasporto di materiali e gruppo elettrogeno.
    DOC.VIDEO
     
  • CRT 330

    Il veicolo bimodale CRT 330 è un mezzo d'opera strada-rotaia a tre assi, del peso massimo di 33 tonn, adatto a lavorazioni sulle linee ferroviarie. La sua peculiarità è quella di potersi muovere rapidamente da un sito all'altro della linea ferroviaria attraverso spostamenti su strada e trasformarsi in un veicolo ferroviario al momento dell'intervento in linea. Si mostra particolarmente adatto alla costruzione di linee ferroviarie in cui la linea stessa non è ancora completa con mancanza parziale di binario. Il veicolo dispone di un pianale di carico dotato di attacchi a rapidi (twist lock) per il fissaggio di differenti sovrastrutture da installare e rimuovere velocemente a seconda delle necessità, facendolo diventare mezzo "bimodale polivalente". È realizzato trasformando un autocarro di serie (equipaggiato con quattro ruote motrici) mediante l'applicazione dei dispositivi ferroviari (carrelli motorizzati) necessari per potersi muovere sulle linee ferroviarie e tranviarie con raggi di curvatura molto stretti. E' predisposto per l'installazione di svariate differenti attrezzature a seconda della esigenze come saldatrici per binari, piattaforme per lavaggio ed aspirazione in gallerie ferroviarie che, insieme alle altre possibili, conferiscono al mezzo la caratteristica di "polivalenza" al veicolo.
    DOC.PolivalenzaVIDEO
     
  • CRT 330 2c

    Il veicolo bimodale CRT 330 2c è un mezzo d'opera strada-rotaia a tre assi, del peso massimo di 33 tonn, adatto a lavorazioni sulle linee ferroviarie. La sua peculiarità è quella di potersi muovere rapidamente da un sito all'altro della linea ferroviaria attraverso spostamenti su strada e trasformarsi in un veicolo ferroviario al momento dell'intervento in linea. Si mostra particolarmente adatto alla costruzione di linee ferroviarie in cui la linea stessa non è ancora completa con mancanza parziale di binario. Il veicolo dispone di un pianale di carico dotato di attacchi a rapidi (twist lock) per il fissaggio di differenti sovrastrutture da installare e rimuovere velocemente a seconda delle necessità, facendolo diventare mezzo "bimodale polivalente". È realizzato trasformando un autocarro di serie (equipaggiato con quattro ruote motrici) mediante l'applicazione dei dispositivi ferroviari (carrelli motorizzati) necessari per potersi muovere sulle linee ferroviarie e tranviarie con raggi di curvatura molto stretti. E' dotato altresì di una seconda cabina di guida (solo per configurazione ferroviaria) posta all'estremità posteriore del telaio ed è predisposto per l'installazione di svariate differenti attrezzature a seconda della esigenze come saldatrici per binari, piattaforme per lavaggio ed aspirazione in gallerie ferroviarie che, insieme alle altre possibili, conferiscono al mezzo la caratteristica di "polivalenza" al veicolo.
    DOC.PolivalenzaVIDEO
     
  • RSM 14

    Il veicolo RSM 14 è un mezzo d'opera strada-rotaia semovente idoneo per essere utilizzato nella costruzione e manutenzione della "catenaria", connessa con linee ferroviarie, tranviarie e metropolitane. È realizzato con un rimorchio stradale sul quale viene installato un "apparato ferroviario" necessario per poter muovere il mezzo su rotaia. L'attrezzatura è realizzata con un sistema ferroviario avente rodiggio idoneo per operare sulle linee ferroviarie, con impianto frenante pneumatico per "assetto ferroviario", con cassone di carico, con ponte di lavoro sviluppabile e con gru idraulica. Il mezzo è particolarmente adatto per "cantiere mobile" strada-rotaia per la manutenzione della "catenaria", connessa con linee ferroviarie elettrificate.
    DOC.VIDEO
     
  • MSR 200

    Il veicolo MSR 200 è un veicolo polivalente strada-rotaia, del peso massimo di 20 ton, idoneo per costruzione e manutenzione delle linee ferroviarie. La sua peculiarità consiste nel derivare da un veicolo escavatore HITACHI di serie trasformato da SVI attraverso l'adozione dei dispositivi necessari per potersi muovere sulle linee ferroviarie, senza l'aggiunta di ulteriori dispositivi idraulici, sfruttando invece quelli già presenti sulla macchina. Nel caso in cui venga richiesta la presenza di un accompagnatore, è prevista l'installazione di una seconda cabina ad hoc in posizione posteriore a quella principale. Relativamente alla polifunzionalità del veicolo, l'MSR200 può essere dotato, a richiesta, di una serie di accessori (quali benne, perforatori,.etc...) sia per scavo che per movimentazione di materiali.
    DOC.VIDEO